<%@LANGUAGE="JAVASCRIPT" CODEPAGE="1252"%> Geoter
CAMPIDOGLIO  PALATINO VILLA MADAMA CAMPO BOARIO
 
  HOME - LAVORI


Palatino 

All’interno dell’Area Archeologica del Colle Palatino in Roma sono stati eseguiti numerosi interventi di consolidamento di murature lesionate nei vari complessi edilizi, sotto il diretto controllo della Soprintendenza Archeologica di Roma.
Tali interventi hanno interessato le strutture del Tempio di Venere, poste
di fronte al Colosseo, e le strutture del Complesso Severiano a breve distanza dal Circo Massimo.

Nel complesso delle Terme di Venere di Roma sono stati realizzati:
Tiranti di contenimento delle calotte delle absidi realizzati effettuando
nelle murature dei perfori orizzontali passanti di diametro ³=35mm di 8m
di lunghezza con inserite delle barre lisce di diametro ³=16mm in acciaio AISI 316 adeguatamente tesate con chiave dinamometrica mediante testate d’ancoraggio adeguatamente predisposte.

Tiranti passivi ad azione diffusa, senza piastra d’ancoraggio, realizzati mediante perfori orizzontali di diametro ³=30mm di 5m di lunghezza con inserite delle barre ad aderenza migliorata di diametro ³=16mm in acciaio AISI 304 e successiva iniezione di calci idrauliche fluidificate del tipo HD System – B Fluid.

Nel Complesso Severiano sono stati realizzati i seguenti interventi in base
ai progetti del Centro Interdipartimentale di Scienza e Tecnica del Patrimonio Storico-Architettonico.

AREA DELLE ARCATE SEVERIANE

Tiranti autoancoranti post-tesi realizzati effettuando nelle murature dei perfori di diametro ³=40mm di lunghezza 7m con inserite delle barre ad aderenza migliorata di diametro ³=12mm in acciaio AISI 304 con guaina corrugata nel tratto passivo e testate d’ancoraggio costituite da lastra di piombo e capochiave adeguatamente predisposti.
Compresa l’iniezione del bulbo d’ancoraggio con miscele idrauliche a stabilità volumetrica e basso contenuto di sali.

 

PONTICELLO TRA DOMUS E LE TERME SEVERIANE

Tiranti realizzati effettuando nelle murature dei perfori inclinati passanti di diametro ³=40mm di lunghezza 3-5m con inserite delle barre ad aderenza migliorata di diametro ³=16/18mm in acciaio AISI 304 con guaina corrugata e doppia testata d’ancoraggio costituita da lastra di piombo e capochiave adeguatamente predisposti.
Compresa l’iniezione con miscele idrauliche a stabilità volumetrica e basso contenuto di sali.
Per controllare nel tempo la tesatura dei tiranti sono state poste in opera sulla testa dei tiranti alcune CELLE DI CARICO a rondella con foro passante centrale che forniscono un segnale elettrico, proporzionale alla forza applicata nella direzione assiale, letto in unità meccaniche tramite un VISUALIZZATORE.elettronico.

AREA DELLE TERME SEVERIANE

Tiranti autoancoranti post-tesi realizzati effettuando nelle murature dei perfori di diametro ³=30mm di lunghezza 7m con inserite delle barre ad aderenza migliorata di diametro ³=10mm in acciaio AISI 304 con guaina corrugata nel tratto passivo e testate d’ancoraggio costituite da lastra di piombo e capochiave adeguatamente predisposti.
Compresa l’iniezione del bulbo d’ancoraggio con miscele idrauliche a stabilità volumetrica e basso contenuto di sali.